Black & White Studio Portrait

Black & White Studio Portrait – Evelina

Black & White Studio Portrait – Evelina

Anche questo shooting “Black & White Studio Portrait – Evelina” è incentrato sul ritratto e sul bianco e nero. La mia ricerca continua indagando il soggetto femminile cercando di evidenziare, attraverso abbigliamento semplice, la femminilità insita nel soggetto. I jeans strappati oltre modo, offrono una visione del soggetto senza dubbio personalizzata e consentono ad esso di esprimere la propria sensibilità e sensualità.

 

 

Model: Evelina Albulesa
MUA: Giorgia Di Rizzo
Photographer: Enrico Andriolo

La modella

Evelina è stata superlativa durante lo shooting, la sue capacità, non solo espressive ma anche interpretative, sono emerse oltre ogni più rosea aspettativa. Grande interpretazione di Evelina per questi  ritratti glamour.

Le luci usate per questi ritratti in studio

Come si può vedere dallo schema sotto riportato, sono stati posizionati 2 bank ai lati del set orientati non sul soggetto ma rispettivamente uno di fronte all’altro. In questo modo il soggetto risulta illuminato in modo indiretto e da una luce tangenziale in uscita dei bank. Schermando opportunamente con dei pannelli si è potuto creare la macchia di luce visibile a terra in primo piano e lasciare, in un ombra progressiva ma mai completamente chiusa, il secondo piano.

Black & White Studio Portrait

Schema interessante ma abbastanza critico per il calcolo dell’esposizione del soggetto. Infatti questo schema comporta che ad un piccolo spostamento della posizione della modella corrisponde una grande variazione della quantità di luce che la colpisce. Occorre pertanto prestare molta attenzione alla posizione della modella sul set.

Ecco lo schema utilizzato:

Evelina - Ritratto in studio

Jeans project - Ilaria

Studio portrait – Jeans – Ilaria

Studio portrait – Jeans – Ilaria

In questo periodo sono molto orientato alla fotografia di  ritratto in bianco e nero e, lo shooting che presento oggi “Studio portrait – Jeans – Ilaria“, è anch’esso una ricerca inerente a questo tema. Le foto che qui presento sono senza dubbio ritratti ma la tipologia di immagini può rientrare a pieno titolo anche nella categoria glamour. Il concept di queste immagini è  molto semplice… esprimere femminilità e sensualità anche indossando dei semplici capi di abbigliamento come pantaloni e giubbotto di jeans.

 

Model: Ilaria
MUA: Giorgia Di Rizzo

Le luci usate per questi ritratti in studio

Qui sotto riporto il semplice schema di luci utilizzato per questa serie di ritratti.

Lo schema è molto semplice da realizzare anche se la sua calibrazione non è delle più agevoli, infatti l’unico punto luce (anche se dallo schema non si capisce chiaramente) è posizionato davanti alla modella ma non puntato su di essa. L’orientamento dello strip è verso il pavimento, ovvero la luce cade verticalmente verso il pavimento dove è posizionato un pannello riflettente in polistirolo bianco. Il polistirolo bianco è appoggiato al pavimento con una leggera inclinazione verso la modella in modo da riflettere la luce parte della luce verso il soggetto.

Questo schema consente di illuminare la fotomodella in modo indiretto e riflesso dal basso e genera così effetto particolare; la modella è uniformemente illuminata con una luce proveniente dal basso.

Le difficoltà nell’uso di questo schema derivano dal fatto che lo strip puntato verso il basso genera un cono di luce ben definito; questo comporta che ad un piccolo spostamento della posizione della modella corrisponde una grande variazione della quantità di luce che la colpisce. Di fatto la corretta esposizione è difficile da mantenere se la modella si sposta dalla posizione ideale sul set.

Ecco lo schema utilizzato:

Schema luci Studio portrait - Jeans - Ilaria

 

 

 

Fashion Night con Catherine Poulain by Enrico Andriolo

Fashion Night con Catherine Poulain

Il progetto fashion night procede con la modella Catherine Poulain.

Guarda le immagini

 

Il ritratto fotografico e la fotografia di moda  sono i due elementi che ho voluto riunire in questo lavoro intitolato “Fashion Night“. Elementi difficili da mettere insieme ma l’effetto finale può essere davvero interessante. Per saperne di più clicca qui.

 

Fashion Night

Fashion Night con Carola

Studio Glamour con JB

Studio Glamour con JB Agape
Model: JB Agape
Make Up Artist: Marta Mizzotti
Fotografo: Enrico Andriolo

Lo shooting con JB Agape é un servizio fotografico tipicamente glamour realizzato in studio con JB. Anche in questo caso la bravura della fotomodella si esprime attraverso non solo le pose ma  anche attraverso le sue grandi capacità espressive.

 

Se anche tu vuoi provare a diventare una mia modella clicca qui

Plastic Raincoat e l’impermeabile è fatto

Plastic Raincoat
Model: Silvia
Mua: Chiaraoscura
Fotografo: Enrico Andriolo

Un pezzo di pluriball, una cintura di nastro isolante e l’impermeabile è fatto ma naturalmente tutto ciò non basta, serve la capacità della modella di interpretare sul set l’abbigliamento, come se fosse un vero impermeabile. Ecco un servizio fotografico di moda senza alcun abito.

beauty portrait

Beauty portrait con Bruna

Wild beauty portrait con Bruna
Model: Bruna
Make Up Artist: Maria Sapia
Fotografo: Enrico Andriolo

Wild beauty portrait con Bruna é un servizio fotografico di ritratto beauty che però ha anche una notevole componente emozionale che deriva dalla grande capacità interpretativa della modella.

 

 

Se anche tu vuoi provare a diventare una mia modella clicca qui

Enrico Andriolo fotografo appassionato di Moda Glamour e Fine Art e ultimamente anche di Reportage

fotografo, biografia, pubblicazioni, corsi, workshop

Una breve biografia per riassumere le attività di fotografo nei campi della didattica, pubblicazioni, corsi e workshop.

Sono sempre stato appassionato di fotografia di Moda, Glamour e Fine Art e ultimamente anche di reportage. Normalmente opero e fotografo a Milano.

All’età di 14 anni comincio ad interessarmi alla fotografia e da allora eseguo riprese fotografiche per pura passione e in totale libertà, prima in analogico e ormai da tempo in digitale.

Non disdegno le riprese in pellicola con particolare attrazione per i film in B&N ma è attraverso l’utilizzo del materiale a sviluppo immediato Polaroid, per la sua intrinseca attitudine alla manipolazione, che ancora oggi la magia dello sviluppo riesce a coinvolgermi totalmente. View More